Alberto Mucignat

Alberto Mucignat


Random thoughts around web stuffs (è tutto un equilibrio sopra la follia)

dicembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Categorie


Italia monumentale

AlbertoAlberto

Meta di Troncon e della sua mischia

(Troncon in meta con tutta la sua mischia. Da Ludo, a cui rubo anche l’aggettivo del titolo)

Per un minuto, ieri, la domenica sportiva ha dedicato la copertina alla storica prima vittoria fuoricasa dell’Italia nel 6 nazioni. Azzerati gli highlanders, a cui neghiamo la meta finale, coltello tra i denti.

Dicevo, la domenica sportiva. Si tenta di coinvolgere Scanavacca in discussioni penose (“tu che calci le punizioni dell’Italia, cosa ne pensi dei rigori sbagliati da Totti?”), senza però dedicare un vero e prorio servizio alla partita dell’Italia. Andava bene magari anche un commentino tecnico, invece delle solite cazzate dello sport diverso, il fair play che nel calcio non c’è, l’inno che cantano tutti, invece nel calcio, ecc ecc. Almeno, niente fino a quando mi sono addormentato sull’ennesima discussione inutile su Totti o Ronaldo, non ricordo più. Basta calcio, lasciamoli piangere.

Invece a me, di questo sabato incredibile, rimarranno indelebili:
Mauro Bergamasco e i suoi 17 placcaggi! Gli ho visto gestire anche tre uomini in un colpo solo. Ne placca uno, sale sul secondo in mischia, placca il terzo che aveva preso la palla. Nel secondo tempo, gioca ala, ma continua a macinare placcaggi. Monumentale lui, con tutti i nostri avanti.
– Lo Cicero che ne placca due anche lui, e il secondo lo trascina fuori campo, perchè ha deciso che di qua non si passa.
– i 6 minuti iniziali che ci hanno portato a un parziale di 21-0 grazie a 3 intercetti. Il pub in delirio.
– Scanavacca, che stavolta non ha sbagliato nulla, e ha marcato 20 punti.
– capitan Bergamasco, lì in mezzo, a fare il lavoro sporco, assieme a Dallapè. Che non ha sbagliato niente, tranne quel buco lasciato a Paterson, una leggerezza dovuta allo sfinimento.
– il giro di campo di Castrogiovanni, col ginocchio slogato, ma il dolore non esiste

Ma è anche il sabato di Irlanda-Inghilterra, giocata nello stadio che vide l’inizio del Bloody Sunday. Presente il primo ministro irlandese, a far capire che è un giorno speciale. Gli irlandesi durante l’inno, bisonti che piangono come bambini. E poi cazzotti in mischia, da entrambe le parti, e l’arbitro che capisce e fa finta di niente, solo qualche pacca nella spalla “dai adesso basta, su”. Una vittoria storica, per l’Irlanda, e tutto il pub era un applauso continuo.

E infine lui. Troncon uomo partita per la seconda volta di seguito. Troncon che spinge in mischia gli avanti, come in guerra, tutti in prima linea. Troncon una parola per ognuno. Troncon anche una carezza per il mediano di mischia scozzese e due parole che suonano “sorry, ma oggi vinciamo noi”. Troncon che non sbaglia un passaggio. Troncon che insegue Bergamasco in meta, dopo 20 secondi. Troncon che negli ultimi minuti ha giocato senza i trequarti, abilmente ignorati. Troncon che ha deciso di andare in meta con la sua mischia. Troncon che alla fine gli infilano la palla sotto il braccio e lui si infila a schiacciare in meta, con tutta la mischia. Troncon che urla ai suoi, allo stadio, al cielo. Troncon, per me una cosa mai vista, forse roba de altri ‘misferi. Troncon presidente del consiglio! Tuto Troncon! Grazie, Alessandro.

Comments 8
  • ludo
    Posted on

    ludo ludo

    Author

    a) mi viene voglia di venire a Roma solo per vedere la partita al pub

    b) a leggere il post e ripensare alla partita vengono i brividi

    🙂


  • Alberto
    Posted on

    Alberto Alberto

    Author

    siamo matti come cavalli 😉


  • Marco
    Posted on

    Marco Marco

    Author

    Gran bel post! 🙂


  • riffraff
    Posted on

    riffraff riffraff

    Author

    +1


  • Pippo
    Posted on

    Pippo Pippo

    Author

    abbracciato a giancarlo sulla terza meta e al primo rosso… cose da raccontare ai nipotini…
    (post tra brera, mura e eo strejo… l’ultimo te lo racocnto un’altra volta chi era…)


  • Alberto
    Posted on

    Alberto Alberto

    Author

    mitico pip! eo strejo… no conosso. però pensavo più un mediocre calzavara. perlomeno questo era l’intento. e son sicuro che a te non è sfuggita la citation 😉


  • Alberto Mucignat
    Posted on

    Alberto Mucignat Alberto Mucignat

    Author

    Dopo la partita di ieri, uno scozzese triste mi ha fatto i complimenti perchè meritavamo di vincere noi. Dura deglutire con la bocca secca, perchè la birra era finita da tempo e gli ultimi minuti li ho passati a stritolare il bicchiere vuoto.

    Però è gi