Alberto Mucignat

Alberto Mucignat


Random thoughts around web stuffs (è tutto un equilibrio sopra la follia)

marzo: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Categorie


Conoscere l’usabilità

AlbertoAlberto

Prendo spunto da una precisazione di Luca, perchè l’argomento mi sta a cuore.

Mi è capitato spesso di sentire (o leggere) di aziende o freelance che sviluppano siti web usabili. Quando chiedo se fanno i test con gli utenti, tutti mi rispondono di no, che loro garantiscono l’usabilità nel processo creativo, cosa peraltro quasi impossibile da ottenere.

Infatti, se non viene testato, difficilmente il prodotto sarà più usabile. Mentre spesso, il solo garante dell’usabilità è chi realizza il lavoro.

Purtroppo la definizione di usabilità è un po’ vaga, non avendo a che fare con regole scritte, ma con i processi cognitivi dell’utente.

Il mio parere è che i test di usabilità generano un feedback per chi progetta o sviluppa. Iterando le fasi di test e sviluppo, si migliora il prodotto, rendendolo più usabile. In breve, si applica il principio della retroazione.

Insomma, per garantire l’usabilità bisogna fare test sugli utenti, per generare un feedback, per migliorare il servizio.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando, in italiano ci sono gli articoli di usabile.it.

Poi, ci sarebbero anche quelli che confondono spesso e volentieri usabilità e accessibilità, ma di questo magari parlerò un’altra volta.

Comments 7
  • Stephen
    Posted on

    Stephen Stephen

    Author

    D’accordissimo nel sottolineare la necessità di testing diretto con gli utenti. Tra l’altro molti ne sopravvalutano costi e tempi: si possono fare test efficaci con poco denaro e in poco tempo.

    Metterei invece meno l’accento sui “processi cognitivi dell’utente”… cosa di cui tanti tanti usabilisti parlano, ma che è spesso fuorviante. I processi cognitivi li immaginiamo, non si vedono e non si misurano. Quello che misuriamo sono sempre e solo i comportamenti…


  • compra
    Posted on

    compra compra

    Author

    Sono daccordo con te Stephen.


  • Alberto
    Posted on

    Alberto Alberto

    Author

    non ho “messo l’accento”. ho solo detto che l’usabilità ha a che fare con i processi cognitivi dell’utente e per questo la definizione e misurazione è un po’ vaga.

    [quote=stephen]Quello che misuriamo sono sempre e solo i comportamenti[/quote]

    credo invece che i test servano proprio a capire -in parte- anche le motivazioni.


  • Stephen
    Posted on

    Stephen Stephen

    Author

    Ok sul “capire” le emozioni. Ma “misurare” i comportamenti.
    Le motivazioni, misurarle, vederle, è dura… no?


  • carlotta
    Posted on

    carlotta carlotta

    Author

    l’approccio ergonomico all’interfaccia grafica non è un concetto poi così sfumato, credimi, ci sono tante linee guida ricavate sperimentalmente che possono essere attuate per garantire l’usabilità di un sito internet. in realtà purtroppo la user-testing non è ancora molto diffusa perè le linee guida sono ok, ma da sole non bastano, ci vuole il testing, possibilmente con prototipi. le aziende purtroppo ancora non credono che più un sito è usabile, gradevole, efficace ed efficiente, più aumenta la probabilità che si torni sul sito stesso. oggi, con l’aumento del telelavoro, è un aspetto assai rilevante.
    io lavoro sul testing dell’interfaccia grafica di linux e mi rendo conto che uno dei problemi principali per cui non si diffonde è che la gente lo reputa poco usabile e poco user-friendly. purtoppo questa è anche una concezione a monte, che nasce anche da una scarsa pubblicizzazione di Linux.
    In ogni caso è importante comprendere che la concezione di usability di un progettista è alquanto diversa da quella dell’utente. bisognerebbe creare dei modelli mentali e concettuali di un’interfaccia che si avvicinino più a quelle dell’utente poco esperto (e che si prestino anche ad essere personalizzate da utenti esperti) affinchè si invogli un avvicinamento all’interfaccia, un interesse, una voglia di approcciarsi.
    mi piace il tuo modo di vederla a proposito.
    ciao


  • Alberto
    Posted on

    Alberto Alberto

    Author

    grazie per il tuo commento. ho solo un appunto, essendo un utente linux da molti anni. 😉

    non è che “la gente lo reputa poco usabile”: tra linux e mac osx c’è -purtroppo- un abisso.

    mi pare che ubuntu abbia fatto un passaggio epocale in termini di usabilità, ma siamo ancora indietro. altre distribuzioni non le uso, quindi non posso giudicare.

    mi piacerebbe sapere di cosa ti occupi, in particolar modo con chi/cosa lavori su linux. se vuoi scrivimi anche in privato, la mail è in alto a destra. 🙂


  • carlotta
    Posted on

    carlotta carlotta

    Author

    ti ringrazio molto per la tua risposta. ti scrivo presto! 🙂