Alberto Mucignat

Alberto Mucignat


Random thoughts around web stuffs (è tutto un equilibrio sopra la follia)

settembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Categorie


Come fare ricerca con gli utenti se il prodotto non ce l’hai (ancora)

AlbertoAlberto

Oggi ho ricevuto una mail da un ragazzo che studia UX all’università:

Buongiorno,
sto seguendo il suo blog da un po di tempo a questa parte e lo trovo molto interessante. Ho deciso di scriverle in quanto avrei bisogno di alcuni consigli in merito ad uno studio di UX che sto facendo per un progetto. Vorrei chiederle, secondo lei, dovendo fare una ricerca di User Experience, e quindi Personas, User tasks, ecc, e non avendo ancora il prodotto pronto (si tratta di una web app) ma appunto in fase di progettazione come dovrei muovermi? Redarre prima questionari da cui trarre poi dei dati per costruire profili di un utente tipo oppure buttare giù un prototipo e farlo provare e studiare i comportamenti?
Un saluto, Matteo

È un quesito che negli anni mi è stata posto più volte e al quale ho sempre risposto nel seguente modo:

  1. Ricerca up-front: se hai tempo puoi fare interviste (meglio sul campo, le cosiddette ricerche etnografiche) a probabili utilizzatori, test su altri prodotti simili o presenti sul mercato, ecc
  2. Prototype, Test & Refine: in alternativa, fai un’ipotesi, fai un prototipo veloce e inizia a testare. Fai review del prototipo e risolvi i problemi prima di aggiungere features. Itera quanto basta. (questo non ti permette di fare personas, perché devi avere molto più dati, ma col tempo magari arrivi a svilupparle comunque, dopo qualche iterazione)

Scegli PT&R se hai poco tempo, scegli la Ricerca up-front se hai abbastanza tempo/budget da dedicare al progetto prima ancora di metterti a prototipare.

I test ciclici su un prodotto completamente nuovo sono però rischiosi perché potresti trovarti a virare rapidamente o dover cambiare completamente prodotto se ti accorgi di aver sbagliato direzione.

La ricerca up-front evita proprio cambi di direzione troppo onerosi, ma quasi nessuno propende per questa: eppure è quella che, alla lunga, è un’assicurazione contro i rischi di progetti sbagliati.

E per finire: tempo fa avevo anche scritto qualcosa per spiegare il dilemma del Cavallo di Ford (ovvero perché serve fare ricerca con gli utenti, anche se ancora non c’è un prodotto).

Comments 1
  • Carol
    Posted on

    Carol Carol

    Author

    Si, e comunque in generale è sconsigliabile usare dei questionari, soprattutto se la tua ricerca è ai primi passi: meglio prediligere delle interviste, possibilmente semistrutturate, scegliendo un target adeguato.
    Il questionario infatti è costituito da domande già predisposte e che rispondono a “quello che tu vuoi sapere”, ma danno poche informazioni su “quello che tu non sai di voler sapere” sui tuoi utenti.
    In sostanza: con l’intervista gli utenti ti danno molte più informazioni, oltre quelle che stai chiedendo, hai spunti per nuove domande e per nuove analisi, puoi costruire profili multipli più accurati e ricevere le prime informazioni sui task.
    Ciao