Alberto Mucignat

Alberto Mucignat


Random thoughts around web stuffs (è tutto un equilibrio sopra la follia)

marzo: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Categorie


Comunicare visivamente alle masse

AlbertoAlberto

Devo dire che è veramente straordinaria la comunicazione di Berlusconi, che in conferenza stampa non parla ai giornalisti, bensì ai milioni di italiani che stanno davanti alla tv.

È fantastico l’uso dell’infografica (perfino usando uno scarno powerpoint). Si sa, un’immagine comunica più di mille parole, specialmente se pensiamo alla cultura media del pubblico televisivo.

E trovo genialmente diabolica l’idea della bilancia, che trasforma una riforma da brividi lungo la schiena in una cosa che tutti devono invece percepire come equa e giusta.

Se pensate che sto esagerando, vi invito a guardare invece la “comunicazione” verso le masse del principale antagonista del Nostro:

L’altro giorno vedendola mi sono chiesto: “Oltre cosa? Perché “oltre”? Cosa vuol dire? E cos’è quella faccia cadaverica? Sembra che l’abbiano messo al muro e che stiano per fucilarlo…”

Sono rimasto senza parole fino a quando ieri Oliviero Toscani mi ha spiegato l’efficacia della comunicazione del PD:

“Questi qui sono diventati matti! Questo manifesto secondo loro dovrebbe indicare il Pd come il motore del cambiamento e della speranza? Beh, a me sembra esattamente il contrario. Intanto perchè la parola è sbagliata. Oltre è Claudio Baglioni (e infatti l’ha già usata lui)… oppure è politichese. E poi, in quel colore, evoca la frase proverbiale: ‘E’ passato oltre’, cioè è defunto, morto. E loro, senza volerlo, comunicano esattamente il contrario di quello che vorrebbero: ci stanno dicendo che sono morti. Per di più – aggiunge Toscani – la foto è in bianco e nero, come quella del caro estinto sulle lapidi dei cimiteri. Diciamo che hanno scelto una linea di comunicazione epitaffica: il Pd si è scritto l’epitaffio da solo, e ha anche fatto le affissioni”.

Poi ho pensato che forse ci stanno semplicemente implorando di andare noi oltre loro, di lasciarci alle spalle il PD, o il cadavere di quel che ne rimane.

E magari lavorare a progetti completamente nuovi, con menti fresche.

Comments 7
  • Matteo Balocco
    Posted on

    Matteo Balocco Matteo Balocco

    Author

    Eh, applausi!


  • antonio
    Posted on

    antonio antonio

    Author

    Interessante l’infografica di Berlusconi.
    infografica pare sia la parole d’ordine del momento, quella che “risolve ogni cosa”. Ed in parte è vero.

    rappresentare informazioni più o meno complesse usando la grafica diminuisce la percentuale d’errore nella comprensione e velocizza l’apprendimento di concetti più o meno complessi.

    se si ferma la macchina sul raccordo.. risolvi con una infografica? ci arriveremo 🙂


  • Matteo Balocco
    Posted on

    Matteo Balocco Matteo Balocco

    Author

    Aggiungo che ieri Tremonti ha fatto la stessa cosa ad Annozero ma, essendo un maestrino e non un venditore di pentole come il suo capo, con molta meno efficacia…


  • Massimiliano Arione
    Posted on

    Massimiliano Arione Massimiliano Arione

    Author

    Quello che a me non piace di questa campagna del PD è questa figura di Bersani messa là.
    Mi sembra lo stesso errore delle ultime elezioni, quando c’era Veltroni: la personalizzazione.
    Io non voglio Bersani (o Franceschini o Veltroni o chi altro) contro Berlusconi, vorrei il PD contro Berlusconi.


  • Alberto
    Posted on

    Alberto Alberto

    Author

    l’infografica non sempre risolve, non sono per niente un sostenitore dell’infografica tout-court (nel web soprattutto). però se stai comunicando qualcosa di importante, una buona infografica aiuta assai. e Lui è molto molto molto bravo a comunicare, a differenza del PD.

    massi: lasciamo stare, non è quello il problema. il problema è che sbagliano sempre completamente ogni cosa che fanno a livello di comunicazione.


  • antonio
    Posted on

    antonio antonio

    Author

    @Alberto
    Spesso l’infografica la vedo usata off-line, magari nelle aziende per capire che professionalità ci sono e quali sono i servizi che forniscono; oppure negli ospedali dove capire bene cosa fare in poco tempo per chi ci lavora è di primaria importanza.

    Sul web ci sono eccellenti esempi, speso usati da chi vuole raccontarsi (vedi il “chi siamo” di molte aziende)

    Vediamo cosa fanno i colossi come General Electic ad esempio http://visualization.geblogs.com/ per raccontare il valore di alcuni studi/concept sui quali investe.