Alberto Mucignat

Alberto Mucignat


Random thoughts around web stuffs (è tutto un equilibrio sopra la follia)

novembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Categorie


Lettura e scansione dei giornali on e off-line

AlbertoAlberto

Da tempo i massimi esperti di usabilità mondiale sostengono che l’utente su web non legge, ma scansiona la pagina alla ricerca delle informazioni. L’ho sempre considerato anch’io un comportamento assai comune, a causa del quale bisogna progettare e scrivere i contenuti in maniera efficace.

Oggi uno studio con l’eyetracking sui comportamenti di lettura dei giornali on e off-line mi arriva attraverso uno spunto interessante:

(…) people read on the web almost exactly the way they read anywhere else: they skim till they find what they need. This is manifestly not the same thing as “users don’t read,” and claiming that it is will almost certainly lead to stupid content and UX choices. The whole anti-reading campaign is based on a fundamental misunderstanding about the ways in which people read printed text, and the difference between their behaviors as online and offline readers.

La cosa è piuttosto importante, poiché pare che i cosiddetti scanner leggano sostanzialmente quanto i lettori metodici. In pratica, quando gli utenti decidono di leggere, sia i metodici che gli scanner leggono circa il 77% del testo online.

È un comportamento che noto anch’io negli utenti durante i test quando c’è una forte motivazione: leggono/scansionano ogni piccola parte del testo, spesso vivisezionando le frasi troppo sintetiche.

Corollario Mucignat (visto anche il post di ieri): gli utenti leggono, scansionano, scrollano, cliccano… se ne hanno bisogno. E il bisogno dipende dalla loro motivazione e dall’obiettivo che hanno in mente. E dal tipo di sito che stanno navigando o dall’applicazione che stanno utilizzando.

Comments 0
There are currently no comments.