Alberto Mucignat

Alberto Mucignat


Random thoughts around web stuffs (è tutto un equilibrio sopra la follia)

novembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Categorie


Nòva

AlbertoAlberto

Si chiama Nòva il nuovo inserto (uscito oggi) del sole24ore su scienza, tecnologia e innovazione. Lo segnalo perchè il vice caporedattore è Luca De Biase (un giornalista-blogger piuttosto noto) e vi scrivono anche dei blogger che leggo (Paolo Valdemarin e Beppe Caravita). Questo primo numero contiene un contributo di David Weinberger, illuminante as usual.

La domanda: perchè un nuovo giornale-inserto se tutto è già su internet?

Technorati:

Comments 5
  • Luca Conti
    Posted on

    Luca Conti Luca Conti

    Author

    Forse perché internet non è ancora everywhere e un giornale lo può essere?


  • Alberto
    Posted on

    Alberto Alberto

    Author

    quello che dici è condivisibile.

    anche io penso che sia [i]bello[/i] che si parli di internette e che si diffonda, ma continuo a dire che il problema vero in italia è la [b]diffusione di internet[/b], non tanto il fatto che non se ne parli…

    soprattutto, a leggerlo bene, Nova non è poi sta gran cosa. a parte forse, come dici nel tuo blog, che da spazio ai blogger. per il resto a me sembra il solito inserto, pur con tutta la buona volontà di gente che leggo spesso sui blog.


  • Network Games
    Posted on

    Network Games Network Games

    Author

  • AnoNimo
    Posted on

    AnoNimo AnoNimo

    Author

    Forse perché un giornale è fatto da professionisti e Internet soltanto da piccoli sapientelli ognuno per la sua strada? E poi il “tutto” che c’è su Internet, in gran parte nei blog, è spesso un commento ai giornali.. n’est-ce pas?


  • Alberto Mucignat
    Posted on

    Alberto Mucignat Alberto Mucignat

    Author

    Rispondo qui al commento di un anonimo che appare sul mio post a proposito di Nova. Il suo post rappresenta il classico approccio di chi non conosce il web. O lo vuole ridimensionare.

    “un giornale è fatto da professionisti e Internet soltanto da piccol