Alberto Mucignat

Alberto Mucignat


Random thoughts around web stuffs (è tutto un equilibrio sopra la follia)

novembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Categorie


Rome UX Book Club #1: chi ben comincia…

AlbertoAlberto

Venerdì scorso ci siamo trovati per il primo Rome UX Book Club. Eravamo circa una ventina, mentre il gruppo su Linkedin ha raggiunto 73 membri e quindi per noi è comunque un successo.

Mi è piaciuto molto vedere e ascoltare i partecipanti, anche se il tempo mi sembra sia volato: sarei rimasto volentieri un’altra ora.

Il libro che abbiamo letto (in pochi, sigh) è molto importante per il ruolo di comunicatori/facilitatori che gli user experience designer svolgono per una parte consistente del proprio lavoro.

Ci sono state alcune discussioni interessanti, con pareri discordanti, principalmente sui wireframe. Alla fine mi pare che abbiamo convenuto che i wireframe sono i moderni menabò (questa mi mancava), così abbiamo messo d’accordo tutti.

Dico anche quello che non mi è piaciuto: spesso la discussione sul libro è stata condizionata dalle discussioni sui problemi dovuti al mettere in pratica certe attività nel proprio lavoro, in Italia, nella propria azienda, nel proprio mercato, etc. Credo che ciò sia dovuto principalmente al fatto che il libro non è stato letto da tutti, per cui inevitabilmente alcuni interventi si sono spostati su altro.

Tuttavia, a mio parere, le prossime volte il ruolo del moderatore dovrà essere molto più selettivo e chiudere gli interventi che si concentrano sul proprio lavoro e non parlano del libro. (capito Cristiano? la prossima volta dovrai essere più “nazi” 🙂 )

Per essere più chiari: io credo che al book club sia importante parlare dei libri. Dovremo viverlo come un momento in cui “congelare” tutto quello che sta fuori, per tuffarci in un mondo ideale, tipo Matrix ma bello, in cui leggiamo e cerchiamo di capire bene le cose, come vanno fatte, quali sono importanti, quali meno, etc. Un club di lettura è un luogo “intimo”, un circolo di appassionati, una specie di setta (oh, Federico, si fa per dire 😉 ) e come tale dovremo viverla.

Poi quando torniamo nel mondo reale, il nostro lavoro è proprio riuscire a mettere in pratica queste cose: e questo apre una serie di problemi che però fanno parte di un altro livello, quello della messa in pratica nel quotidiano del nostro lavoro, in cui ognuno vive situazioni e problemi diversi.

Detto questo, le discussioni sul lavoro sono importanti e credo che possiamo pensare di organizzare momenti di confronto dedicati alla condivisione di pratiche e ai consigli di lavoro, tipo “gruppo di auto-aiuto sulla UX” 😉

(Ok, può anche essere che sia una mia fissazione e che altri non l’abbiano percepita allo stesso modo. Purtroppo ultimamente ogni volta che sento qualcuno dire che “lavorare così è difficile” mi sale una specie di fastidio. Un motivo per cui noi italiani abbiamo problemi a mettere in pratica queste cose è che passiamo molto tempo a lamentarci. Siamo dei lamentoni. In tutto il mondo hanno gli stessi problemi, però lavorano. Chissà come mai…)

Infine, due parole sulla location: a me e piaciuta, siamo stati tranquilli e comodamente seduti in cerchio in una stanza dedicata. Forse la luce era un po’ troppo soffusa, ma ha contribuito a rilassarci (era venerdì e venivamo tutti da una settimana lavorativa). Non so se avremo tempo ed energia per trovarne una nuova: comunque siamo aperti a consigli su altri locali simili che ci possono ospitare.

Dimenticavo una cosa: Stefano ha registrato la discussione e credo che la metterà online presto l’ha uploadata nel suo blog.

Comments 4
  • Antonio Grillo
    Posted on

    Antonio Grillo Antonio Grillo

    Author

    Sono felice che abbia riscosso il successo meritato questa iniziativa, che personalmente trovo molto interessante.

    Purtroppo me la sono persa a causa di altri impegni 🙁

    Non mancherò alla prossima!

    Il primo ostacolo è superato. ora la fida di riuscire a catalizzare l’interesse sul format.
    Mi pare che Alberto stia già lavorando in questo senso.

    Ottimo a presto!


  • m. cristina lavazza
    Posted on

    m. cristina lavazza m. cristina lavazza

    Author

    great experience! veloce, concreta e utile, meglio di molti incontri altisonanti (convegni, summit, superworkshop…)


  • Cristiano Siri
    Posted on

    Cristiano Siri Cristiano Siri

    Author

    Tranquillo Alberto, dopo la prima esperienza mi sono già annotato sulla fida moleskine alcune ipotesi di nuove regole di *facilitatore* (che moderatore non mi piace 🙂 )

    Vedremo al secondo incontro se si riveleranno utili.


  • matteo
    Posted on

    matteo matteo

    Author

    Mitico Stefano… Vado a scaricare subito il podcast!