Alberto Mucignat

Alberto Mucignat


Random thoughts around web stuffs (è tutto un equilibrio sopra la follia)

marzo: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Categorie


Wireframe rulez

AlbertoAlberto

Mi appunto alcuni di motivi per cui credo che i wireframe (ma anche altri deliverable del UX design) abbiamo un valore strategico importante all’interno di un progetto.

Sicuramente stasera ne parleremo al Rome UX Book Club 🙂

1. Rapidità di creazione

Sebbene anche un prototipo in html/css sia facilmente creabile e modificabile per un bravo designer, la semplicità di modifica di un wireframe è impareggiabile. In ogni caso, il tempo di setup per un altro tipo di prototipo è sicuramente maggiore.

2. Flessibilità di modifica

I wireframe e gli altri deliverable sono modificabili da chiunque all’interno di un team di progetto, non solo da un designer skillato in html/css. Inoltre, sono modificabili rapidamente e velocemente, tanto che spesso si possono anche adattare durante le fasi di test grazie al feedback continuo degli utenti (ad esempio con il metodo RITE).

3. Sono eventualmente sacrificabili

I wireframe servono per rappresentare rapidamente l’interfaccia, ma anche per sondare velocemente soluzioni di design (design spikes). Al contrario di prototipi più evoluti, il “basso effort” servito a produrli rappresenta uno scoglio minimo quando si decide di rifare tutto.

Quest’ultimo è forse il punto più importante: l’investimento sui wireframe è tranquillamente sacrificabile, quindi utilissimo perché ci permette di sondare soluzioni e prendere decisioni importanti senza investire troppo.

Altre idee

Per concludere, segnalo altri miei post sull’argomento:

Comments 2
  • Jacopo Romei
    Posted on

    Jacopo Romei Jacopo Romei

    Author

    La sacrificabilità è il valore maggiore. È il presupposto forte per cominciare a pensare alla progettazione UX in maniera adattiva.

    Ah no, si dice agile.


  • Alberto
    Posted on

    Alberto Alberto

    Author

    yep, adesso non mi resta che riuscire a farlo percepire ai clienti, che pagano per qualcosa che dopo butteranno. ehi, ma forse questo è proprio il valore maggiore! (se solo riesco a farglielo capire eh) 🙂