Alberto Mucignat

Alberto Mucignat


Random thoughts around web stuffs (è tutto un equilibrio sopra la follia)

ottobre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Categorie


The sky is crying

AlbertoAlberto

Ieri mattina a Roma c’era il sole. Poi all’ora di pranzo abbiamo avuto un nubbifraggio di 1 oretta, alberi sradicati, gente in delirio.
Anche alla natura ogni tanto girano le pallette.
Da appassionato di montagna so che alla natura basta una scrollatina di spalle per fare una strage. Quindi bisogna sempre stare in campana e cercare di fare meno casino possibile, di rispettare l’ambiente, smettere di distruggere senza senso tutte le risorse.
Ultimamente il presidente americano ha pisciato i vari summit ambientali dove si discuteva di come evitare che il pianeta si incazzi troppo. Magari ignorando (?) la sua agenzia informativa privilegiata che aveva prodotto questo simpatico report sulle pericolose conseguenze dei cambiamenti climatici (via NetworkGames). Ma per uno abituato ai Texas flood ci vuole ben altro, forse.
Una volta si diceva uomo avvisato mezzo salvato.
Per esempio, alla casa bianca farebbero meglio ad abbonarsi a qualche rivistina (via Cablogrammi).

Comments 2
  • Mirko
    Posted on

    Mirko Mirko

    Author

    Già, mi sembra addirittura strano che nessuno di quei santoni che in America predicano per televisione o gestiscono pseudo chiese cristiane di stampo apocalittico o altri eminenti di grandi comunità religiose non abbia colto in questo evento un evidente monito. Forse gli americani sono troppo convinti della loro grandezza e supremazia per pensare che il dio che pregano ogni giorno li possa punire per la loro scellerata condotta industriale/ambientale. Invece ora devono aprire gli occhi dato che i disastri naturali non colpiscono solo gli arcipelaghi dei peccati della carne, ma anche uno dei simboli di quell’industria del petolio alla quale fanno capo molti interessi tra i quali l’attuale guerra in Iraq. Personalmente se credessi in Dio vedrei in tutto ciò una punizione divina e non me ne vogliano male tutti gli Americani che in questi giorni e per molto tempo ancora stanno soffrendo e soffriranno.


  • alberto
    Posted on

    alberto alberto

    Author

    a dire il vero mi interessa poco dell’america e dei loro predicatori. purtroppo ci siamo anche noi in questo mondo, non solo loro… 🙁