Alberto Mucignat

Alberto Mucignat


Random thoughts around web stuffs (è tutto un equilibrio sopra la follia)

novembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Categorie


I colori sbiaditi del marketing Vodafone

AlbertoAlberto

Sarà che ora si parla solo dell’offerta iPhone, ma io sono rimasto colpito dalla campagna E tu di che colore sei? di Vodafone.

colore vodafone

A parte che fa tristemente pensare al colore della pelle, per me associare un colore ad una tariffa è un’ulteriore complicazione ai già poco immediati nomi delle tariffe telefoniche.

Non siamo nemmeno ad un problema di usabilità, per dire: non parliamo di “design evoluto” tipo sezioni con colori diversi a seconda della tariffa, anche perché il sito Vodafone è già un discreto arlecchino.

L’errore probabilmente è a monte, nell’ideazione della campagna e nell’editing delle varie pagine.

Ora, mi rendo conto che le campagne di comunicazione sono qualcosa che non capirò mai, comunque mi chiedo: perché spendere soldi per scimmiottare il web 2.0, l’ascolto degli utenti, etc, se poi te ne esci con queste cose?

Altro che grande conversazione: ai vostri clienti piacerebbe solo avere le tariffe chiare e semplici, consultabili completamente e confrontabili.

Invece spesso tocca cercare in un link nero sottolineato che non sembra nemmeno un link (una roba così: “Leggi tutti i dettagli“) per avere info complete.

Un link nero. E tu di che colore sei?

Comments 6
  • MicheleMelis
    Posted on

    MicheleMelis MicheleMelis

    Author

    Di che colore sono?

    (Incazzato) nero, nerissimo, con tutte le compagnie telefoniche italiane.

    Campagne assolutamente deliranti, comunicazione dell’età della pietra (altro che 1.0..), servizi scadenti, offerte truffaldine, opzioni non richieste, magheggi vari, disfuzioni assortite, callcenter come trappole mortali..

    L’ho sempre detto, sono le compagnie in assoluto più odiate dagli italiani in un testa a testa con trenitalia che ora vede tristemente quest’ultimo un passo avanti per questioni contingenti.

    Il paradosso è che spendono cifre pazzesche in comunicazione e marketing sperando di far trainare il baraccone dalle stronzate creative(tm)

    Ottima strategia, bravi, complimenti..


  • alberto80
    Posted on

    alberto80 alberto80

    Author

    io sono rimasto perplesso dal fatto che abbiano puntato sui colori quando il loro brand è fortemente caratterizzato da un solo colore (il rosso acceso). secondo me crea confusione.
    (ovviamente sottoscrivo tutto quello che hai già scritto)


  • Lore!
    Posted on

    Lore! Lore!

    Author

    Sarà che non sono un grande esperto di comunicazione, ma ad l’idea di associare la personalizzazione della propria alle tinte – che so – delle pareti di casa potrebbe funzionare.
    Che poi sia sviluppata male, nel senso che la front page dell’offerta è l’unica in cui compare un po’ di colore, per poi lasciare tutto al solito confusionario stile vodafone è un altro discorso.
    Ma la cosa ben più grave, a mio avviso, è l’indecenza delle tariffe e delle opzioni tariffarie.
    Abbonamenti senza dati e senza sms inclusi. Poca scelta di tariffe per ricaricabili. E prezzi altissimi, al limite dell’assurdo.


  • aghost
    Posted on

    aghost aghost

    Author

    io sono allergico a qualsiasi nuovo “piano”, offerta, opzione, bonus, di qualsiasi forma e di qualsiasi colore.

    Le compagnie telefoniche hanno rotto i coglioni. Tutte, nessuna esclusa. Quando mi capita di valutare una qualunque offerta, scarto senza indugio qualunque piano che non sia intelleggibile nel giro di 20 secondi.

    Quello che mi fa venire i nervi è che in Italia (all’estero non so) si sia permessa una giungla simile, dove il consumatore non capisce più niente delle tariffe, e che di riffa di raffa se la prende sempre nel didietro.

    Ma le authority cosa ci stanno a fare?


  • Roberto
    Posted on

    Roberto Roberto

    Author

    non c’entra molto con questo ma sono 3 anni la mia compagnia di assicurazione prova a farmi cambiare la pilizza infortuni personale , elencandomi gli enormi vantaggi che ne trarrei , ma il si riduce ad offrirmi una nuova polizza con il 5% di franchigia quando la mia è ancora senza franchigia. in pratica non ti pagano se non superi 5 punti di invalidità ….che branco di ladri